Mangiare a Verona

mangiare a verona

Mangiare a Verona

Dopo l’amore quel che non manca a Verona son i ristoranti, senza dubbio per tutti i gusti e tutte le tasche. Oggi i nostri suggerimenti sono per quei luoghi un po’ esclusivi, ricercati che mantengono alto, anzi altissimo il livello della cucina. Perfetti per una cena importante, per gustare il sapore di una vacanza a Verona.

Siete amanti del pesce, fresco e che profuma di mare e della buona cucina?  allora la mia scelta cade su Muramare. Situato a pochi passi dal nostro albergo, una breve passeggiata che vi porterà a Napoli, perché da Muramare si può gustare una delle migliori cucine di pesce napoletane: la trattoria propone: menu di crudi, menu di zuppe dalla classica pepata di cozze alla zuppetta – gustosissima – che prende il nome dal ristorante, un menu di fritti e gratinati fino ai bolliti di mare. Di rigore la prenotazione, perché da Martino c’è sempre la fila.

Se invece di Verona volete portarvi a casa il gusto della cucina scaligera, non vi resta che allungare il passo e arrivare fino a Piazza Bra, alla trattoria al Bersagliere, dove non vi mancherà l’ occasione per gustare sapori antichi ed autentici della città scegliendo tra un ampia varietà di piatti. Nel centro storico della città, nel cuore antico del borgo dei Filippini a pochi passi dall’Arena e da Piazza Bra. Leo, saprà consigliare e accompagnare le  vostre  serate.  Il locale della trattoria è un posto davvero originale, tra i tavoli e commensali non dimenticate di guardarvi attorno: una esposizione di fossili –  una palma di Bolca di 40.000.000 anni, una Rhombea, un Odonteus e, novità, un Nothosaurus proveniente dalla Cina di 90.000.000 anni- fanno bella mostra e per gli amanti delle auto suggeriamo di fare uno scatto al volante originale di Gilles Villeneuve e la tuta di Carlos Reuteman vincitore a Long Beach nel 1977.

Un posto particolare senza dubbio, come il suo proprietario, che ha reso questo ristorante un punto di incontro di personaggi famosi e gente comune con la passione per il cibo.

Tra i suoi piatti tipici potrete assaggiare : Lardo della Valpolicella, Soppressa casalinga, Petto d’oca affumicato, Bigoli con anatra, Pasta e fagioli, Pastissada de caval, Baccalà e ancora, Filetti al pepe rosa e mentuccia al gorgonzola (in stagione al melograno). Senza contare l’ampia scelta di vini – 200 le etichette presenti – con 60 amoaroni in carta e 60 diversi tipi di grappe.

Poco lontano un’altro incantevole ristorante – Maria Callas – nel cuore di Verona dedicato alla più grande esponente della Lirica Italiana, dove oltre alla buona cucina potrete scoprire il mondo “Divina“. All’interno troverete un ambiente molto confortevole e la ricostruzione dei luoghi appartenuti alla celebre Cantante Lirica. Ad un’atmosfera davvero unica e originale si accompagna un menù a la carta dove c’e spazio per la tradizione ma anche per molte interpretazioni moderne destinate ai palati raffinati. Scelte di prima per gli ingredienti uniti alla sobrietà e alla passione fanno di questo ristorante un posto molto esclusivo.

Se il tempo a vostra disposizione non è ancora finito allora vi suggeriamo un’ultima tappa: Pescheria Masenini. Situato in Piazzetta Pescheria, fuori dai principali circuiti turistici, ma non lontano dal centro. Un luogo suggestivo un tempo adibito a mercato del pesce, oggi è uno spazio davvero intimo a ridosso dell’Adige. Una gestione giovane ed intraprendente che si è posta di riportare sulle tavole dei veronesi il pesce, pur mantenendo una cucina semplice e tradizionale.

Arredata on boisere in legno, che danno all’ambiente calore e grande senso di accoglienza a metà strada tra uno stile classico e moderno. In cucina Elia Rizzo, già due stelle Michelin, che qui vuole ripetere il successo già ottenuto con la rinomata Trattoria Masenini, dove è la carne a farla da padrone. Per noi l’obiettivo è stato raggiunto, non uscirete dalla Pescheria Masenini senza il desiderio di ritornarci.

Davvero la buona cucina dalle nostre parti non manca…non ci credete? Venite a constatarlo di persona.

ghverona