Uomo virile – Domenico Brusasorci

Uomo virile – Domenico Brusasorci

uomo virile

Ritratto di uomo con Barba intitolato “Uomo virile” . Olio su tela (cm 51×40), autore Domenico Brusasorci di Verona (1492-1567)

Ritratto contadino a figura intera di Domenico Purificato (cm 190×100). Pittore (Fondi il  1º novembre 1915 – Roma, 6 novembre 1984) che nella prima parte della sua carriera artistica ha aderito alla corrente definita romana. Artista poliedrico, dal 1940 al 1943 è stato redattore della rivista Cinema. Nel dopoguerra fu protagonista a Roma del neorealismo, immortalando nelle sue tele gente del popolo, figure e scene campestri della vita quotidiana. Nel quadro esposto  al Grand Hotel realizzato nel 1972 è infatti raffigurato un contadino con in mano un fascio di grano. Purificato approfondisce la natura che per lui ha sempre un sapore elegiaco. Dipinge un mondo sano, sereno: conadini, fanciulli, paesaggi, un mondo reale, ce lo racconta in modo semplice e piano, con immagini per tutti chiare anche s ela sua pittura non è né anedottica né illustrativa discende invece da maestri illustri, s’è parlato addirittura di Caravaggio.